Il ritorno in via Marzolo

Purtroppo un anno di lavoro non è bastato per convincere i nuovi interlocutori della bontà del progetto. Sentendosi traditi dall’Ateneo e temendo che l’esperienza di Acquario e Pollaio potesse andare perduta, il 5 gennaio 2011 gli studenti riaprono nella storica sede di via Marzolo, nella speranza che il “problema” così generato spinga l’Ateneo a fornire loro una soluzione concreta in un tempo accettabile.

Allo stato attuale delle cose (marzo 2011) è allo studio con l’Ateneo una soluzione che sia soddisfacente per entrambe le parti.

Aggiornamento (luglio 2011): dopo 6 mesi di occupazione sembra che una soluzione sia finalmente stata trovata. Vedi l’articolo relativo al secondo trasferimento al Paolotti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *